Authors

J. Breitweg, Argonne National Laboratory
S. Chekanov, Argonne National Laboratory
M. Derrick, Argonne National Laboratory
D. Krakauer, Argonne National Laboratory
S. Magill, Argonne National Laboratory
B. Musgrave, Argonne National Laboratory
A. Pellegrino, Argonne National Laboratory
J. Repond, Argonne National Laboratory
R. Stanek, Argonne National Laboratory
R. Yoshida, Argonne National Laboratory
Margarita C. K. Mattingly, Andrews UniversityFollow
G. Abbiendi, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
F. Anselmo, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
P. Antonioli, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Bari, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
M. Basile, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
L. Bellagamba, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
D. Boscherini, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Bruni, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Bruni, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Cara Romeo, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Castellini, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
L. Cifarelli, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
F. Cindolo, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Contin, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
N. Coppola, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
M. Corradi, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
S. de Pasquale, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
P. Giusti, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Iacobucci, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Laurenti, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna

Document Type

Article

Publication Date

1-1-2000

Abstract

The production of D*± (2010) mesons in deep inelastic scattering has been measured in the ZEUS detector at HERA using an integrated luminosity of 37 pb-1. The decay channels D*+ → D0π+ (+c.c.), with D0 → K-π+ or D0 → K-π-π+π+, have been used to identify the D mesons. The e+p cross section for inclusive D*± production with 1 < Q2 < 600 GeV2 and 0.02 < y < 0.7 is 8.31±0.31(stat.)+0.30-0.50 (syst.) nb in the kinematic region 1.5 < pT(D*±) < 15 GeV and \η(D*±)\ < 1.5. Differential cross sections are consistent with a next-to-leading-order perturbative-QCD calculation when using charm-fragmentation models which take into account the interaction of the charm quark with the proton remnant. The observed cross section is extrapolated to the full kinematic region in pT(D*±) and η(D*±) in order to determine the charm contribution, Fcc̄2 (x, Q2), to the proton structure function. The ratio Fcc̄2/F2 rises from ≃10% at Q2 ≃ 1.8GeV2 to ≃30% at Q2 ≃130GeV2 for x values in the range 10-4 to 10-3.

Journal Title

European Physical Journal C

Volume

12

Issue

1

First Page

35

Last Page

52

DOI

10.1007/s100529900244

First Department

Physics

Acknowledgements

Open access article retrieved June 29, 2021 from https://link.springer.com/article/10.1007/s100529900244

Included in

Physics Commons

Share

COinS