Authors

S. Chekanov, Argonne National Laboratory
M. Derrick, Argonne National Laboratory
S. Magill, Argonne National Laboratory
S. Miglioranzi, Argonne National Laboratory
B. Musgrave, Argonne National Laboratory
J. Repond, Argonne National Laboratory
R. Yoshida, Argonne National Laboratory
Margarita C. K. Mattingly, Andrews UniversityFollow
N. Pavel, Humboldt-Universität zu Berlin
A. G. Yagües Molina, Humboldt-Universität zu Berlin
P. Antonioli, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Bari, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
M. Basile, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
L. Bellagamba, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
D. Boscherini, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Bruni, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Bruni, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Cara Romeo, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
L. Cifarelli, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
F. Cindolo, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Contin, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
M. Corradi, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
S. De Pasquale, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
P. Giusti, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Iacobucci, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Margotti, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Montanari, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
R. Nania, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
F. Palmonari, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Pesci, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Polini, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna

Document Type

Article

Publication Date

1-1-2005

Abstract

© 2005, Springer New York LLC. All rights reserved. The production of D∗+, D0, D+, D+s and Λ+c charm hadrons and their antiparticles in ep scattering at HERA was measured with the ZEUS detector using an integrated luminosity of 79 pb−1. The measurement has been performed in the photoproduction regime with the exchanged-photon virtuality Q2 < 1GeV2 and for photon-proton centre-of-mass energies in the range 130 3.8GeV and pseudorapidity |η(D,Λc)| < 1.6. The production cross sections were used to determine the ratio of neutral and charged D-meson production rates, Ru/d, the strangeness-suppression factor, γs, and the fraction of charged D mesons produced in a vector state, Pdv. The measured Ru/d and γs values agree with those obtained in deep inelastic scattering and in e+e- annihilations. The measured Pdv value is smaller than, but consistent with, the previous measurements. The fractions of c quarks hadronising as a particular charm hadron, f(c → D, Λc), were derived in the given kinematic range. The measured open-charm fragmentation fractions are consistent with previous results, although the measured f(c → D*+) is smaller and f(c → Λ+c) is larger than those obtained in e+e- annihilations. These results generally support the hypothesis that fragmentation proceeds independently of the hard sub-process.

Journal Title

European Physical Journal C

Volume

44

Issue

3

First Page

351

Last Page

366

DOI

10.1140/epjc/s2005-02397-3

First Department

Physics

Acknowledgements

Open access article retrieved March 18, 2021 from 10.1140/epjc/s2005-02397-3

Included in

Physics Commons

Share

COinS