Authors

S. Chekanov, Argonne National Laboratory
M. Derrick, Argonne National Laboratory
D. Krakauer, Argonne National Laboratory
S. Magill, Argonne National Laboratory
B. Musgrave, Argonne National Laboratory
A. Pellegrino, Argonne National Laboratory
J. Repond, Argonne National Laboratory
R. Yoshida, Argonne National Laboratory
Margarita C. K. Mattingly, Andrews UniversityFollow
P. Antonioli, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Bari, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
M. Basile, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
L. Bellagamba, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
D. Boscherini, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Bruni, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Bruni, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Cara Romeo, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
L. Cifarelli, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
F. Cindolo, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Contin, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
M. Corradi, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
S. de Pasquale, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
P. Giusti, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Iacobucci, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Levi, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Margotti, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
T. Massam, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
R. Nania, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
F. Palmonari, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
A. Pesci, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna
G. Sartorelli, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Bologna

Document Type

Article

Publication Date

5-1-2002

Abstract

A search has been made for lepton-flavor-violating interactions of the type e+p→lX, where l denotes a μ or τ with high transverse momentum, at a center-of-mass energy √s of 300 GeV with an integrated luminosity of 47.7 pb-1 using the ZEUS detector at HERA. No evidence was found for lepton-flavor violation and constraints were derived on leptoquarks (LQs) that could mediate such interactions. For LQ masses below √s, limits are set on λeq1βlq, where λeq1 is the coupling of the LQ to an electron and a first-generation quark q1 and βlq is the branching ration of the LQ to l and a quark. For LQ masses exceeding √s, limits are set on the four-fermion contact-interaction term λeqα λlqβ/M2LQ for leptoquarks that couple to an electron and a quark qα and also to l and a quark qβ. Some of the limits are also applicable to lepton-flavor-violating processes mediated by squarks in R-parity-violating supersymmetric models. In some cases involving heavy quarks and especially for l=τ, the ZEUS limits are the most stringent published to date.

Journal Title

Physical Review D - Particles, Fields, Gravitation and Cosmology

Volume

65

Issue

9 A

First Page

920041

Last Page

9200416

DOI

10.1103/PhysRevD.65.092004

First Department

Physics

Acknowledgements

Accepted version retrieved April 7, 2021 from https://arxiv.org/pdf/hep-ex/0201003.pdf

Included in

Physics Commons

Share

COinS